Una guida all’installazione di R su Windows, Linux e Mac OS X

Introduzione

Per chiunque abbia a che fare con l’analisi dei dati avrà certamente sentito nominare R.  R è un linguaggio di programmazione ed un ambiente di sviluppo per l’analisi e calcolo statistico. Questo linguaggio permette di utilizzare una grandissima varietà di strumenti statistici di altissimo livello, utilizzando un software completamente gratuito e libero. Infatti R è un progetto sotto licenza GNU.

In questo breve e semplice articolo vedremo come installare sia R che RStudio, un’interfaccia grafica IDE che ci faciliterà molto il nostro lavoro. Per sapere di più potete visitare la pagina ufficiale di R (vedi qui).

A guide to installing R for windows linux and max os x main

Installazione di R

Per prima cosa sarà necessario installare R sul proprio sistema operativo. In questo caso, indipendentemente dal sistema operativo che utilizzate potrete utilizzare o i pacchetti precompilati oppure scaricare il codice sorgente e compilarlo direttamente sul tuo PC.

Il software di R è disponibile sul sito Comprehensive R Archive Network, noto a tutti semplicemente come CRAN, una network di server FTP su cui sono disponibili sia le release di R che tutta una serie di tool e di implementazioni aggiuntive sviluppate dai vari sviluppatori che hanno contribuito al progetto. Una volta caricata la pagina, nella parte in alto troverete tre link per scaricare il software, ognuno dei quali dedicato ad un particolare sistema operativo.

CRAN - The Comprehensive R Archive Network
CRAN – The Comprehensive R Archive Network

Se invece siete interessati al codice sorgente,  lo troverete nel secondo riquadro “The latest release”, scaricando il pacchetto R-3.x.x.tar.gz.

Andiamo a vedere l’installazione per i diversi sistemi operativi.

Installazione di R su Windows

Cliccate sul link specifico di Windows e poi cliccate i due seguenti link (effettivamente è ben annidato! 😉 ), e finalmente partirà il download di un file eseguibile R-3.x.x.exe.

Download of R software from Windows

Lanciate l’eseguibile e premete Next a tutte le richieste. A questo punto partirà l’installazione di R. Alla fine dell’installazione vi troverete due nuove icone sul desktop una per il calcolo a 32-bit e una per il calcolo a 64-bit. Cliccate sull’icona per 64-bit e vi comparirà la console.

L’installazione è stata molto facile, vero? 😉 Adesso dalla console potete inserire tutti i comandi R e cominciare a lavorare.

Installazione di R su Mac OS X

Anche questa installazione è molto semplice. Cliccate sul link corrispondente e poi scaricherete un file R-3.x.x-pkg. Il pacchetto una volta scaricato, si installerà automaticamente e troverete sul desktop due icone corrispondenti alla versione per 32 e 64 bit.

Installazione di R su Ubuntu Linux

Per quanto riguarda le distribuzioni Ubuntu e Debian, l’installazione risulta leggermente più complessa, e richiede qualche accortezza in più.

Per installare R, come tutte le altre applicazioni si utilizza l’APT (Advanced Packaging Tool). Questo strumento utilizza un file su cui vengono registrate tutte le sorgenti su cui si potranno cercare tutti i pacchetti di R disponibili. Questo file si chiama sources.list e si trova sotto nella directory /etc/apt. Io ho la versione Xenial di Ubuntu (voi sostituitela con quella a vostra disposizione)

Adesso sarà necessario autenticare i pacchetti da scaricare utilizzando l’APT. Per fare ciò possiamo utilizzare una chiave pubblica che per gli archivi Ubuntu su CRAN hanno questa particolare ID.

Infine aggiungiamo questa chiave ad apt.

Adesso che abbiamo impostato correttamente l’APT, possiamo passare all’installazione vera e propria di R. Aggiorniamo dapprima sources.list

e poi installiamo i pacchetti di R

Alla fine dell’installazione lanciate il programma di R semplicemente scrivendo

Installazione di R su Debian

Per quanto riguarda i sistemi Debian, la procedura è identica a quella vista per Ubuntu, cambia l’ID della chiave da applicare ad APT. Ricordatevi di sostituire la versione di debian lenny-cran, con quella a vostra disposizione.

Installazione di R su Fedora

Su Fedora la vita è molto più semplice e per installare R è sufficiente aggiungere i seguenti comandi

RStudio – Un IDE su cui sviluppare i nostri progetti in

Adesso che abbiamo installato R e provato a riga di comando il suo funzionamento, come tutti i linguaggi di programmazione è opportuno lavorare su un interfaccia IDE, cioè un’applicazione grafica con una serie di strumenti che ci possano aiutare nello sviluppare ed eseguire il codice.

Installazione di RStudio

Vai sul sito ufficiale di RStudio e scarica il pacchetto a seconda del tuo sistema operativo. Il pacchetto è completamente auto-installante quindi non dovresti avere alcun problema e l’installazione dovrebbe risolversi da sola, senza particolari difficoltà.

Package di Rstudio

Una volta completata l’installazione di RStudio, lanciate il programma. Una finestra con l’IDE dovrebbe apparire come nella figura seguente.

Installazione di RStudio - Installing RStudio

Installazione di pacchetti R aggiuntivi

Installando R sul tuo sistema, ti troverai già tutta una serie di pacchetti e librerie standard su potrai già lavorare. Ma questi non sono tutti i pacchetti disponibili. Infatti R vanta una grandissima quantità di pacchetti specifici per particolari applicazioni statistiche. Ciascuno di questi pacchetti potrà essere installato sul tuo sistema, ogni volta che vorrai. Sarà sufficiente aprire una sessione R, e poi digitare la funzione library() con un argomento che sarà proprio il pacchetto a cui siamo interessati.

Conclusione

In questo breve articolo hai visto come preparare l’ambiente di lavoro necessario per poter lavorare con il linguaggio di programmazione R. In seguito vedremo altri articoli che andranno in dettaglio sia sul suo uso, ma soprattutto su come utilizzarlo in varie applicazioni pratiche.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.