Lezioni di Python – 4.4 Raise di eccezioni

Lezioni di Python - 4.4 Raise di eccezioni

Lanciare eccezioni

Abbiamo visto che le eccezioni avvengono quando si ha qualche tipologia di errore rilevata dal sistema durante l’esecuzione del codice. Può capitare a volte che siamo noi stessi a voler creare e lanciare un’eccezione. I motivi per fare questo possono essere molti.

Spesso si potrebbe voler creare un’eccezione più specifica, che segnali uno specifico errore a chi in futuro stia utilizzando il nostro codice. Per esempio, stiamo sviluppando del codice che analizza le immagini acquisite da una WebCam e voler creare una eccezione ImageTooDark per segnalare a chi stia usando il nostro codice che l’immagine da elaborare è troppo scura.

Un altro caso potrebbe essere quello di prendere un’eccezione generica e suddividerla in eccezioni più specifiche, e che possano quindi essere gestite in modo differente a seconda dei vari casi.

Per lanciare un’eccezione si usa la clausola raise.

raise NomeEccezione

Inoltre è possibile lanciare un’eccezione con argomento il messaggio di errore specifico

raise NomeEccezione(“dettaglio sull’errore”)

Si possono lanciare eccezioni già esistenti,

Eseguendo il codice si ottiene infatti un’eccezione

Oppure utilizzarne di nuove. Per la definizione di una nuova eccezione è necessario utilizzare la definizione di classi (vedremo in seguito come fare, per ora copiate solo il codice). Una volta definita una nuova eccezione, potremo lanciarla con la clausola raise. Al momento di gestire la nostra eccezione (sia che lo faremo noi, o che lo farà qualcun altro) sarà possibile stampare direttamente il messaggio utilizzando l’attributo value che abbiamo definito all’interno della classe.

Infatti in questo caso il messaggio viene visualizzato a seguito del lancio (e della gestione) dell’eccezione MyError.

⇐ Vai a Lezione 4.3 – Finally

Vai a Lezione 4.5 – Gli Assert 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.